Atena donna nelle carceri femminili, incontri e screening – Medicina

SaluteAtena donna nelle carceri femminili, incontri e screening - Medicina

Nel periodo estivo non si ferma l’azione di Atena Donna nelle case circondariali femminili, con il progetto Together per la prevenzione e gli screening fortemente sostenuto come ricorda l’associazione “dalla Ministra della Giustizia Marta Cartabia e dal nuovo Presidente del DAP Carlo Renoldi”. Oggi 4 luglio, in particolare, è previsto un incontro sulle tematiche dermatologiche nella struttura di Civitavecchia con il professor Luca Bianchi, Responsabile UOSD dermatologia del Policlinico di Tor Vergata e la giornalista e conduttrice del programma Check-up Luana Ravegnini. Su questi temi verterà anche il prossimo incontro, che si svolgerà invece nella casa circondariale di Pozzuoli che si terrà il 7 luglio.
    L’obiettivo a cui si sta lavorando è estendere il progetto a tutte le donne detenute.
    “Stiamo lavorando – spiega infatti Carla Vittoria Maira, presidente di Atena Donna – per estendere a tutti gli istituti femminili d’Italia il protocollo già esistente tra DAP e Atena Donna, che prevede prevenzione e screening per tutte le donne ristrette. Si vuole così dare alle detenute la stessa possibilità di accedere a visite e screening gratuiti, così come accade ogni 22 Aprile per tutte le donne durante la Giornata Nazionale della Salute della Donna, istituita proprio su proposta della Fondazione Atena, che ogni anno raggiunge decine di migliaia di donne in tutta Italia e dà loro la possibilità di accedere a screening gratuiti”. L’intento è proseguire il percorso nei prossimi mesi attraversando l’Italia dal Lazio, al Triveneto, dalla Puglia alla Campania. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA