In Ucraina metodi brutali del gruppo Wagner, tagliati i testicoli a un soldato

0
14

Secondo un rapporto dei servizi segreti ucraini, che la Cnn ha potuto visionare in esclusiva, i mercenari del gruppo Wagner userebbero metodi spietati sul campo da combattimento, in particolare contro coloro che si arrendono: “A un soldato sono stati tagliati i testicoli”.

I mercenari del Gruppo Wagner

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

In Ucraina i soldati del gruppo paramilitare Wagner userebbero comportamenti spietati sul campo di battaglia. Qualche esempio? I soldati feriti vengono lasciati per ore sul terreno e a uno di loro sarebbero persino stati tagliati i testicoli.

È quanto emerge da un rapporto dei servizi segreti militari ucraini, che la Cnn ha potuto visionare in esclusiva, che illustra l’efficacia del gruppo paramilitare a Bakhmut, nell’Oblast di Donetsk, e quanto sia difficile contrastarlo.

“I combattenti del Gruppo Wagner sono diventati la fanteria usa e getta dell’offensiva russa nell’Ucraina orientale. I gruppi d’assalto non si ritirano senza un comando. Il ritiro non autorizzato di una squadra o senza essere feriti è punibile con l’esecuzione sul posto“, afferma il report dell’Intelligence di Kiev.

Anche le intercettazioni telefoniche ottenute da una fonte degli 007 ucraini e condivise con l’emittente americana indicano comportamenti spietati sul campo di battaglia. In una, avvenuta presumibilmente lo scorso novembre, si sente un soldato parlare di un altro militare che ha cercato di arrendersi agli ucraini: “I mercenari della Wagner lo hanno preso e gli hanno tagliato i testicoli“.

Secondo la valutazione ucraina, i combattenti Wagner feriti vengono spesso lasciati sul campo di battaglia per ore, “la fanteria d’assalto non è autorizzata a portare via i feriti dal campo di battaglia da sola, poiché il suo compito principale è quello di continuare l’assalto fino al raggiungimento dell’obiettivo. Se l’assalto fallisce, la ritirata è consentita solo di notte”.

Wagner, si legge sul sito dell’emittente Usa, “è un appaltatore militare privato” fondato dall’oligarca Yevgeny Prigozhin, molto vicino al presidente Putin, che nelle ultime settimane è stato molto in vista in prima linea e sempre pronto a rivendicare il merito dei progressi russi. I mercenari di Wagner sono, infatti, stati pesantemente coinvolti nella conquista di Soledar, a pochi chilometri a nord-est di Bakhmut, e delle aree intorno alla città.

Il rapporto ucraino, visionato dalla Cnn e datato dicembre 2022, conclude che Wagner rappresenta una minaccia unica a distanza ravvicinata, anche se subisce perdite straordinarie. “La morte di migliaia di soldati Wagner non ha importanza per la società russa“, ha sottolineato il rapporto.

E nonostante una brutale indifferenza per le vittime – dimostrata dallo stesso Prigozhin – l’analisi ucraina afferma che le tattiche di Wagner “sono le uniche efficaci per le truppe mobilitate e scarsamente addestrate che costituiscono la maggioranza delle forze di terra russe”, mentre anche sul campo, secondo altre intercettazioni telefoniche, alcuni soldati stanno pensando di passare a Wagner. I detenuti – decine di migliaia dei quali sono stati reclutati da Wagner – spesso formano il primo schieramento in un attacco e subiscono le perdite più pesanti – fino all’80% secondo i funzionari ucraini. Seguono combattenti più esperti, dotati addirittura di apparecchiature per la visione notturna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui