A qualcuno hanno clonato la carta Fidaty dell’Esselunga

0
7

Una carta Fidaty, quella per raccogliere i punti fedeltà del supermercato Esselunga, clonata. Punti, poche migliaia, trasferiti in un’altra fidelity card, a sua volta clonata. Il caso è salito agli onori delle cronache locali nel Milanese, a Bollate, ma non è chiaro se sia un evento isolato o se ci sia un concreto rischio di serialità. La cosa più probabile, stando a quanto riferito dai responsabili della comunicazione Esselunga a MilanoToday, è che sia una caso isolato, visto che negli uffici centrali della catena con sede a Pioltello (Milano) non è arrivata la notizia.

Quando scadono i punti della Fidaty Esselunga?

La storia, stando a quanto emerso, sarebbe venuta a gala quando al cliente truffato è arrivato un messaggio da parte della catena di supermercati che gli confermavano di ver donato parte dei suoi punti Fidaty a un’altra carta. Un trasferimento di punti che, però, non era mai stato né richiesto né tanto meno autorizzato dalla persona ‘raggirata’. Con i punti fragola, altro modo con cui sono chiamati, si possono ritirare premi di varia natura o possono anche essere trasformati in buoni spesa.

Dall’hackerare carte di credito o bancomat, al farlo con le carte fedeltà il passo può essere dunque più breve di quanto si potesse pensare. Sul caso, sempre stando alla stampa locale, indagherebbe la polizia postale, alla quale il cliente ‘truffato’ avrebbe fatto denuncia.

Aggiornamento

Dopo la pubblicazione dell’aritcolo abbiamo ricevuto alcune segnalazioni di lettori rimasti coinvolte in vicende simili. Un cliente del noto supermercato, per esempio, ci scrive: “Volevo segnalarvi che non si tratta assolutamente di un caso isolato. A me è accaduto un fatto analogo quasi un anno fa (furto di oltre 10.000 punti in due prelievi distinti a distanza di pochi giorni). Ho avuto diversi contatti con la direzione Esselunga e lamentato la semplicità con cui i punti potessero essere trasferiti da una carta all’altra, anche online, senza alcuna autorizzazione da parte del titolare della carta. Tutto la questione – prosegue nel suo racconto – è dettagliata in una pecche ho trasmesso alla direzione Esselunga. In tutto questo purtroppo ad oggi sono ancora in ballo con Esselunga per la restituzione dei punti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui