Borsa Italiana, il commento della seduta del 24 novembre 2022

0
7


Oggi Wall Street resterà chiusa in occasione del giorno del Ringraziamento. Performance positiva per Saipem. Vendite sugli istituti attivi nel risparmio gestiito

I maggiori indici di Borsa Italiana e le principali piazze finanziarie europee si consolidano in territorio positivo, in una seduta priva di indicazioni da Wall Street, chiusa in occasione del giorno del Ringraziamento.

Alle ore 14.10 il FTSEMib registrava un rialzo dello 0,07% a 24.599 punti, dopo aver oscillato tra un minimo di 24.599 punti e un massimo di 24.703 punti. Alla stessa ora il FTSE Italia All Share guadagnava lo 0,04%. Segno meno, invece, per il FTSE Italia Mid Cap (-0,28%) e per il FTSE Italia Star (-0,06%).

Il bitcoin oscilla intorno ai 16.500 dollari (poco meno di 16.000 euro).

Lo spread Btp-Bund si è ristretto sotto i 185 punti, con il rendimento del Btp decennale che è sceso al 3,65%.

L’euro si conferma sopra gli 1,04 dollari.

 

Seduta nervosa per i titoli del settore petrolifero, dopo che il prezzo del greggio a New York (contratto con scadenza a gennaio 2023) è sceso sotto i 78 dollari al barile.

In frazionale ribasso ENI (-0,52% a 14,046 euro).

Performance positiva, invece, per Saipem (+0,73% a 1,038 euro). Gli analisti di Jefferies hanno alzato da un euro a 1,4 euro il target price sulla società di ingegneristica; gli esperti hanno confermato l’indicazione di acquisto delle azioni.

 

Vendite sugli istituti maggiormente attivi nel risparmio gestiito. Spicca il calo di Banca Generali (-6,25%).

 

In ripresa le utilities, in scia al forte calo dei rendimenti dei titoli di stato italiani.

In evidenza Enel. Il titolo del colosso elettrico registra un rialzo dell’1,46%.

 

Performance migliore per Telecom Italia TIM (+3,15% a 0,226 euro).


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui