Fiat firma un accordo per la produzione di veicoli in Algeria

0
7

Lo scorso ottobre Fiat ha firmato un accordo finalizzato alla produzione locale di veicoli e allo sviluppo del settore automobilistico in Algeria. Era il 13 ottobre e la Casa comunicava ufficialmente la sottoscrizione ad Algeri di un accordo quadro tra Samir Cherfan, Chief Operating Officer della regione Middle East & Africa di Stellantis e Boussoussa Zineddine, Direttore della Cooperazione del Ministero dell’Industria algerino.

L’accordo Fiat-Algeria

Questo specifico accordo quadro riguarda un progetto per lo sviluppo in Algeria di attività industriali, post vendita e ricambi per Fiat, uno dei brand emblematici di Stellantis, che tutti conosciamo, nonché lo sviluppo del settore automobilistico nello stesso Paese.

La cerimonia è stata presieduta da Ahmed Zaghdar, Ministro dell’Industria algerino, e da Carlos Tavares, Amministratore Delegato di Stellantis, alla presenza degli Ambasciatori algerino e italiano.

In seguito a questa firma, Carlos Tavares ha incontrato il Primo Ministro algerino Aïmene Benabderrahmane. “La firma di questo accordo quadro è in linea con il ruolo storicamente occupato da Stellantis e dai suoi marchi nel mercato automobilistico algerino,” ha dichiarato Carlos Tavares, Amministratore Delegato di Stellantis. “La qualità del dialogo in corso ci rende fiduciosi sulle prospettive di sviluppo del marchio Fiat, che sarà pronto a soddisfare le aspettative dei clienti algerini.”

I nuovi progetti di Fiat

L’accordo riguarda la realizzazione di un progetto destinato alla produzione di autovetture e veicoli commerciali leggeri nella provincia di Orano, nell’ovest dell’Algeria. È quanto indicato in un comunicato del Ministero dell’Industria algerino.

Secondo quanto è riportato nella nota (come dice l’ANSA), l’accordo è stato sottoscritto dopo intense consultazioni che si sono svolte nei giorni scorsi tra le due parti. Il comunicato riporta che il Presidente della Repubblica, Abdelmadjid Tebboune, attribuisce particolare importanza a questo progetto vista la comune volontà con Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana.

E continua: “Il progetto si inserisce nell’ampliamento della cooperazione economica tra i due Paesi, espresso all’unanimità durante la visita di Stato che il Presidente aveva recentemente compiuto nella Repubblica italiana. La firma di questo accordo quadro non è altro che l’incarnazione degli eccellenti rapporti che uniscono il nostro Paese all’Italia, attraverso i quali aspiriamo ad estendere la partnership ad altri comparti industriali”, sono le dichiarazioni del dicastero.

Avevamo appreso già nei mesi scorsi l’accordo raggiunto tra Stellantis e il governo algerino per la produzione di nuove auto a Orano. Una notizia che aveva scatenato non poco rumore, e che annunciava l realizzazione di ben quattro nuovi modelli in territorio algerino.

Il Presidente della Repubblica dell’Algeria, Abdelmadjid Tebboune, ha incontrato Presidente del Consiglio Italiano, Giorgia Meloni, annunciando che la produzione di vetture Fiat nel suo Paese avrà inizio ufficialmente durante il mese marzo 2023, manca poco.

Secondo quanto dichiarato dal Gruppo Stellantis, la produzione sarà concentrata in uno stabilimento che si trova nella città di Tafraoui, nella wilaya di Orano, su un terreno di 40 ettari. Le unità che verranno realizzate in questo sito produttivo saranno in tutto 60.000, almeno per il primo anno. Negli anni successivi si mira ad aumentare le unità prodotte, la capacità produttiva dello stabilimento potrebbe salire fino a circa 90.000 auto all’anno. Per quanto riguarda i modelli che verranno realizzati in Algeria, al momento non è stato reso noto. In ogni caso, ormai manca poco all’avvio della produzione, quindi a breve probabilmente avremo altre notizie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui