L’Aptera è quasi pronta per la produzione

0
5

L’Aptera è una società americana che nel 2020 ha presentato una originale e futuribile auto elettrica solare a tre ruote. A distanza di oltre due anni e dopo aver ricevuto oltre 40.000 preordini (per la prenotazione è richiesta una caparra di 100 dollari rimborsabile), la compagnia annuncia la Launch Edition. Tutti coloro che l’hanno prenotata possono decidere di avere accesso a uno dei 5.000 esemplari previsti, con la produzione che dovrebbe essere avviata entro 12 mesi.

Con un coefficiente di penetrazione aerodinamica di 0,13, la Aptera fa dell’efficienza il suo punto di forza. Del resto basta guardarla per comprendere questa sua peculiarità. Sembra infatti uno dei tanti veicoli che partecipano alle gare di Eco-Marathon, il scopo è quello di costruire vetture più aerodinamiche  possibili. 

L’efficienza è qui accompagnata dai pannelli solari che sono posizionati praticamente su tutta la carrozzeria, per una potenza complessiva di 700 watt, che consente alla vettura di percorre fino a 65 km con la sua energia proveniente dal sole. Secondo la Aptera, in una località con un’esposizione solare molto elevata come la California meridionale, l’automobilista americano che mediamente percorre 46 km, non dovrebbe mai collegare la spina per ricaricare la batteria della vettura. Qualora l’esposizione del sole non fosse sufficiente, è comunque possibile ricaricare la batteria dell’Aptera utilizzando una presa di corrente da 120 V, che, durante la notte, garantisce un ripristino della carica utile per percorrere 240 km. In alternativa è possibile impiegare la ricarica fast DC fino a 40 kW di potenza. Tecnicamente l’Aptera, oltre a contare su una carrozzeria in materiale composito, ha un’autonomia di 643 km garantita da una batteria da 64 kWh.

Dopo l’avvio della linea di produzione della Launch Edition, l’Aptera prevede che entro il 2028 saranno in funzione otto diversi impianti di assemblaggio in tutto il mondo. La compagnia attualmente sta portando a termine la quarta e ultima fase di sviluppo del prodotto, denominata Delta. Nell’ambito di questa fase, la Aptera completerà i crash test e la convalida. Una volta completati, si prevede l’avvio della produzione nello stabilimento di Carlsbad, California, con un turno unico e un totale di 10.000 veicoli all’anno, con l’obbiettivo di arrivare a 20mila veicoli negli anni successivi raddoppiando i turni.

Rimangono dei dubbi sull’effettiva copertura finanziaria della società, che ha dichiarato di essere alla ricerca di 50 milioni di dollari necessari per avviare la produzione. Quasi certamente nei prossimi mesi verrà avviata una raccolta fondi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui