La camminata veloce sarebbe utile per dimagrire pancia, gambe e fianchi ma commettendo questi 4 errori colossali non otterremo risultati

0
70

Fare attività fisica è importante per la nostra salute, sia fisica che mentale. Mantenersi in forma aiuta anche a godere di ottima salute. Non è necessario essere atleti. In base alle proprie preferenze, ognuno è libero di scegliere lo sport a lui più gradito. Le possibilità sono davvero tante. C’è chi frequenta regolarmente la palestra o chi va a nuotare in piscina. I più pigri, che hanno bisogno di una motivazione in più per fare movimento, possono optare per uno dei vari corsi di gruppo. Di solito a ritmo di musica, sono molto coinvolgenti. Chi proprio non ne vuole sapere della palestra, può cominciare a camminare. La camminata veloce è un’ottima attività cardio. Svolgere questa attività regolarmente e con costanza, permette di bruciare grassi e calorie. Ovviamente, però, per ottenere i risultati sperati, bisogna praticarla seguendo determinate regole ed evitando alcuni errori. Infatti, per ottenere risultati soddisfacenti, con qualsiasi attività fisica è bene conoscere e applicare regole specifiche ed evitare errori, magari inconsapevoli. In questo articolo ci concentreremo proprio sulla camminata a ritmo sostenuto.

La camminata veloce sarebbe utile per dimagrire pancia, gambe e fianchi ma commettendo questi 4 errori colossali non otterremo risultati

Per prima cosa, mai dimenticare una buona postura. Quando si cammina occorre tenere la schiena dritta e guardare in avanti. In questo modo andremo a contrarre anche molti gruppi muscolari, come l’addome, le gambe e i glutei. Risulterebbe altresì utile mantenere il ritmo anche aiutandosi con il movimento delle braccia, facendole oscillare avanti e indietro, in maniera alternata con le gambe.

Bandita l’abitudinarietà

All’inizio, soprattutto se non si è molto allenati, ci si può limitare a percorrere tragitti semplici e pianeggianti. Più si è allenati, però, è bene intensificare gradualmente l’attività, scegliendo percorsi con tratti in salita o, quantomeno, lievi pendenze. Inoltre, sarebbe altrettanto utile alternare la velocità del passo. Ad esempio, per cominciare, si può iniziare ad alternare 40 secondi di camminata a passo svelto con 20 secondi a passo un po’ più blando.

Meglio soli…

Soprattutto i più pigri, per essere invogliati a fare un po’ di attività fisica, chiedono a qualche amico di accompagnarli. Oppure approfittano dell’uscita pipì del proprio cane. Questo è sbagliatissimo. La compagnia sarà anche piacevole ma ci distrae, distogliendo così l’attenzione dal nostro obiettivo principale. Se proprio ci annoiamo, ascoltiamo un po’ di buona musica con le cuffiette.

Attenzione a tavola

Se il nostro obiettivo è perdere peso, inevitabilmente dobbiamo entrare in deficit calorico. Ovvero, dobbiamo consumare più calorie rispetto a quelle che ingeriamo. Dopo la camminata, quindi, non dobbiamo recuperare forze ed energie abbuffandoci a tavola o con le prime cose che troviamo in frigorifero. Per ottenere risultati soddisfacenti, sarebbe fortemente consigliato abbinare la camminata veloce a una dieta personalizzata studiata da un dietologo o un nutrizionista.

Dunque, la camminata veloce sarebbe utile per dimagrire ma solo se fatta in un certo modo.

Lettura consigliata

Per far dimagrire pancia e fianchi più velocemente in vista dell’estate ecco 5 esercizi anche per over 40 da fare a casa

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell’autore consultabili QUI»)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui